Langley, cura dimagrante in vista?

trump e brennan

Secondo alcune indiscrezioni riportate dal WSJ Trump potrebbe rafforzare i poteri del DNI, il coordinatore dell’intelligence nazionale. Per FoxNews invece i piani di Trump sarebbero altri. L’ ODNI (Office of the Director of National Intelligence), la struttura di coordinamento delle 16 agenzie di intelligence USA, istituito nel 2004 dopo il fiasco delle armi di distruzione di massa in Iraq,  sarebbe diventato troppo politicizzato e con troppo personale.

Non solo. Trump, molto critico nei confronti dell’intelligence, starebbe lavorando ad un piano ancora più vasto di ristrutturazione e tagli alla CIA. Meno gente a Langley e più agenti in giro per il mondo. Pigri e politicizzati. Questa sarebbe l’idea che Trump ha dei suoi spioni, riferiscono alcune fonti vicine al suo entourage.

Potrebbe essere solo una boutade per mettere paura all’intelligence, la risposta piccata al dubbio dossier redatto dall’intelligence che lo dipinge come il beneficiario degli attacchi informatici sferrati dal Cremlino ai danni del partito democratico. Ma la sensazione è che in questa fase neppure Trump abbia ancora capito cosa intende fare il neopresidente eletto.